Fa capolino la Chartreuse verde

Da qualche giorno la Chartreuse Verde ha fatto capolino alla Trattoria Passaora e la proponiamo a fine pasto con un po’ di ghiaccio in alternativa agli amari tradizionale, alle grappe e ad altri nobili distillati. Ignota alla maggior parte del “pubblico italiano”, ci divertiamo ad osservare la piacevole sorpresa del primo assaggio e la classica domanda che viene posta “buona! Ma cos’è?”. Ecco allora qualche notizia storica sul misterioso liquido verde. La chartreuse è un liquore prodotto in origine dai monaci certosini nelle cantine della certosa Grande Chartreuse, situata nelle prealpi della Chartreuse a Voiron, nel dipartimento dell'Isere nella Francia…

scopri di più
Brusar la vecia a martellago

Brusar la Vecia

Il 23 marzo alle ore 18.30 presso il borgo Ca' Busatti nel piazzale della trattoria Passaora di Martellago, insieme alla proloco di Martellago, si celebrerà il processo alla Vecia di Metà Quaresima. Il tribunale popolare di Martellago sarà chiamato ad emettere sentenza sulla base delle prove portate dagli astanti, dall'avvocato dell'accusa e da quello della difesa. Tra dimissioni Papali, goveni traballanti, meteo pazzerello, clown e giullari gli organizzatori assicurano dosi di satira irriverente nel rispetto della parcondicio. Durante il processo, porchetta e ombre de vin offerti dalla Trattoria Passaora. Su prenotazione, dalle 20.30 cena con menù di metà quaresima in…

scopri di più

La prima forchetta alle nozze dei Dogi

La cucina veneta deve tantissimo a Venezia. E’ proprio grazie ai commerci e alla vocazione internazionale della città lagunare che oggi possiamo assaporare piatti unici per la ricchezza di sapori e la presenza di spezie e profumi sconosciuti nella cucina popolare di tante altre zone d’Italia. Forse non tutti sanno che anche il più comune utensile da cucina, la forchetta, arrivò in Italia e in Europa passando proprio da Venezia. “Piròn” la chiamarono con una punta di disprezzo i veneziani, dal greco “peìro” che significa “infilzo”… e piròn è rimasto ancora oggi nella parlata dialettale. La storia della forchetta è…

scopri di più

Bigoli in Salsa alla veneziana

Le ricette della cucina tradizionale si accompagnano alle stagioni e alle celebrazioni che scandiscono l’anno. Si è concluso ieri il Carnevale, con la sua abbondanza di dolci, frittelle, galani, pranzi di festa e baldoria. Con la fine del Carnevale la gente veneta, tradizionalmente molto devota, si preparava alla Quaresima, periodo sicuramente meno gioioso. E se la regola era quella di “mangiar di magro”, le famiglie avevano a disposizione ricette adatte a onorare il culto senza dover rinunciare al gusto. Uno degli esempi migliori di questo ricettario “povero”ma saporito è quello dei Bigoli in salsa. I bigoli sono una pasta lunga…

scopri di più

Buon Giovedì grasso con le nostre Frittelle!

In questi giorni di Carnevale, come dessert, alla Trattoria Passaora non possono mancare le frittelle, specialità della nostra cuoca Valentina. La frittella è il tipico dolce veneziano: “boccon da poareti e da siori” la definivano i fritoleri, addetti alla friggitura dei cibi nella Serenissima. La loro attività era considerato così importante per la vita della città, che fin dal 1600 era stata fondata l’apposita Corporazione che garantiva il passaggio del mestiere di padre in figlio. Qui alla Trattoria Passaora la nostra Valentina le prepara secondo la ricetta tradizionale: un’atmosfera di festa che si trasmette attraverso profumi e sapori! Ingredienti: Per…

scopri di più